800 170 007
info@econdominio.eu
Resta connesso:

Superbonus 110% prorogato oltre il 2022

È ufficiale, la proroga del Superbonus è confermata. La nota di aggiornamento al Def parla chiaro, la detrazione al 110% sarà valida oltre il 2022.

Notizia di questa mattina, la Camera dei Ministri ha esaminato ed approvato la nota di Aggiornamento al Def – Documento di economia e Finanza – contenente importanti novità in materia di incentivi per l’efficientamento energetico degli edifici esistenti. La detrazione al 110% è stata dunque confermata e sarà oggetto della Legge di Bilancio 2022. Il Governo spingerà, nel disegno di legge, alla proroga al 2023, tenuto conto dell’analisi dei risultati ottenuti nel 2021 ed al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Per quanto riguarda i condomini la scadenza è fissata al 31 dicembre 2022.

Riepiloghiamo le scadenze vigenti fino ad oggi

  • Edifici unifamiliari: 30 giugno 2022
  • Comunità energetiche rinnovabili, cooperative di abitazione, ASD, organizzazioni senza scopo di lucro: 30 giugno 2022
  • Condomìni: 31 dicembre 2022
  • Edifici fino a 4 unità immobiliari con unico proprietario a patto che entro il 30 giugno 2022 siano stati realizzati più del 60% delle lavorazioni: 31 dicembre 2022 in caso contrario la scadenza è fissata al 30 giugno 2022
  • Edifici di proprietà degli ex IACP a patto che entro il 30 giugno 2022 siano stati realizzati più del 60% delle lavorazioni: 31 dicembre 2023 in caso contrario la scadenza è fissata al 30 giugno 2023

Chiudiamo con le parole di Riccardo Fraccaro, ideatore del Superbonus 110% e deputato M5S

“Accolgo con entusiasmo la notizia della proroga del superbonus 110 per cento, a conferma del successo di una misura che sta aiutando l’intero Paese a rialzarsi dalla crisi economica trasformando le nostre case in strutture antisismiche, sostenibili e sane e consentendo agli italiani grandi risparmi in bolletta”. Lo scrive su Facebook il parlamentare M5s, Riccardo Fraccaro, già sottosegretario alla presidenza del Consiglio. “Ricordo gli sguardi scettici dei funzionari quando proposi per la prima volta il superbonus 110 per cento: sapevo che si trattava di uno strumento rivoluzionario e che avrebbe incontrato delle resistenze, per questo oggi la mia soddisfazione è doppia. Ora puntiamo a dargli una prospettiva di lungo termine […]”.

 

Riccardo Fraccaro