• CAMPAGNA DI DIAGNOSI ENERGETICA GRATUITA

    Iscrivi oggi il tuo condominio

  • Sapevi che il 50% dell'energia acquistata per i condomini con impianto centralizzato viene sprecata?

    Chiedici come evitare questo spreco!

  • Sapevi che il riscaldamento residenziale è la seconda causa di inquinamento in città?

    Contribuisci a migliorare l'aria della tua città

  • ECOndominio®  

    Trasforma lo spreco in efficienza

ECOndominio: Trasforma lo spreco in efficienza

 059 825893
Vuoi prenotare la DIAGNOSI ENERGETICA per il tuo condomìnio o per i condomìnii che amministri?
Contattaci »

F.A.Q. - Domande Frequenti

  • ?

    Cosa significa ECOndominio®?


    Il condomìnio efficientato secondo Metodo EPC potrà diventare un ECOndominio®:
    • ECONOMICO, perché taglia in modo consistente la bolletta energetica,
    • ECOLOGICO perché riduce le emissioni di CO2 in atmosfera.
  • ?
    Per usufruire della Diagnosi di uno o più condomini, quali dati deve fornire l'Amministratore?

    È necessario inviarci i seguenti documenti:
    1. Scheda raccolta dati
    2. Delega per raccogliere i consumi direttamente dal fornitore di energia
    3. CPI = Certificato Prevenzione Incendi o Nulla Osta Provvisorio
    4. Bilancio consuntivo, Riparti dell'ultimo biennio
    5. Bilancio Preventivo dell'anno in corso
    6. Ultime 2 bollette dell'anno precedente
  • ?

    Come viene organizzato il sopralluogo dei tecnici?


    Dopo la raccolta dei dati e la prima valutazione del condomìnio, se viene valutata la congruità dei requisiti per la Diagnosi Energetica, i tecnici di ECOndominio® in accordo con l'Amministratore e dopo regolare avviso ai Condòmini, si recano nel condomìnio per diagnosticarne lo stato esterno ed interno (superfici), ispezionare la Centrale Termica e le unità̀ immobiliari (alcune a campione).
  • ?

    In che cosa consiste il sopralluogo?


    Il sopralluogo è fondamentale per rilevare numerosi dati. Innanzitutto i tecnici devono analizzare l'involucro per rilevarne e calcolarne le dispersioni (termografia) quindi si prosegue con l'analisi degli alloggi e della centrale termica per verificare le caratteristiche dell'impianto di riscaldamento, della caldaia, delle pompe, dei canali di scarico dei fumi e della canna fumaria. Si calcolano i rendimenti rilevati e la percentuale di gas nocivi nelle emissioni e si verifica l'ottemperanza alle normative vigenti.
  • ?

    Perché è necessario visitare anche gli appartamenti?


    Per calcolare il volume riscaldato dell'edificio è necessario visitare gli appartamenti, almeno uno per tipologia, e misurare la superficie e le altezze dei piani. Da questi sopralluoghi si rilevano inoltre le tipologie e le caratteristi che di infissi, dei corpi scaldanti, l'eventuale presenza di apparecchiature per il controllo della temperatura (termostati , cronotermostati , valvole termostatiche) e/o di contabilizzazione (o contaore), di eventuali punti di diramazione impiantistici (collettori) e muffe e per verificare la congruità delle tabelle millesimali di riscaldamento attualmente in uso. L'incontro con i Condò̀mini è l'occasione ideale per conoscere le loro necessità e le difficoltà di comfort che vivono quotidianamente oltre che per descrivere l'importanza della Diagnosi Energetica motivandoli a partecipare all'Assemblea dedicata.
    La visita negli appartamenti richiede pochi minuti e viene effettuata nel rispetto della privacy dei Condòmini, richiedendo la collaborazione dell'Amministratore o di un Caposcala.
  • ?
    Perché è necessario il recapito di un referente in Condominio?

    Per accedere alla centrale termica e visitare qualche appartamento nel pieno rispetto delle abitudini dei Condoòmini e degli spazi comuni è importante collaborare con l'Amministratore e/o con un referente in condominio (il Caposcala o il Consigliere) che possa supportare e accompagnare i tecnici durante il sopralluogo.

Rassegna Stampa



2016
Sole 24 Ore
AD AOSTA CONVEGNO SU RIQUALIFICAZIONE
2016
>
APR
2016
GIORNALE DI VICENZA
VECCHI CONDOMINI: a VICENZA SONO 2000 tra sprechi e smog
Aprile 2016
Alcune nostre Referenze
  • +
    Lorem Ipsum Project 1
    04-07-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 2
    25-11-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 3
    19-12-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 4
    24-01-2013
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 1
    04-07-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 2
    25-11-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 3
    19-12-2012
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
  • +
    Lorem Ipsum Project 4
    24-01-2013
    Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse
ISCRIVI IL CONDOMINIO ALLA DIAGNOSI ENERGETICA

Vuoi prenotare la DIAGNOSI ENERGETICA per il tuo condomìnio o per i condomìnii che amministri?



LAVORA CON NOI


INFORMAZIONE & CONSULENZA

Perché una DIAGNOSI ENERGETICA?

Gli studi hanno evidenziato che nei condomini con impianto di riscaldamento centralizzato costruiti prima del 1990, il 50% dell’energia acquistata per il riscaldamento viene sprecata a causa di edifici male isolati e impianti obsoleti, energivori e sovradimensionati. Il riscaldamento residenziale inoltre, rappresenta la seconda causa di inquinamento dell’aria in città tanto da costringere le Istituzioni ad attuare politiche efficaci di contenimento e riduzione delle emissioni inquinanti.

L’enorme spreco economico a carico delle famiglie, (visti anche i costi di combustibile sempre in crescita) e le attuali condizioni ambientali rendono ormai urgente e non più prorogabile un intervento di efficientamento energetico in questi stabili condominiali energivori tanto che il Legislatore è divenuto attore fondamentale nel promuoverne il miglioramento dell’Efficienza Energetica, imponendo tempi e modalità di intervento (per es: gli obblighi normativi in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna).

Per affrontare e risolvere queste problematiche ECOndominio® è in grado di offrire una squadra di personale tecnico esperto per la realizzazione delle diagnosi energetiche gratuite realizzate secondo normativa.

ECOndominio® dal 2009 conduce questa attività in 7 Regioni del Nord Italia (Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna) al fianco delle Istituzioni locali che sostengono e patrocinano l’iniziativa, inserendola anche nei loro PAES (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile) perché considerata uno strumento concreto ed efficace nella tutela della qualità di vita e dell’ambiente.

La Diagnosi Energetica:



DIAGNOSI & EFFICIENTAMENTO

IDENTIKIT DEL CONDOMINIO MEDIO ITALIANO: PRIMA E DOPO

L’esperienza di 1.500 diagnosi energetiche realizzate in 7 Regioni dal 2009 ad oggi, consente ad ECOndominio® di delineare il profilo del condominio medio italiano.

Si tratta di un condominio costruito tra gli anni ’70 e ’90, composto da 20 unità immobiliari che consuma circa 27.900 metri cubi all’anno di gas per il riscaldamento, corrispondenti ad una spesa annua di oltre 26.000 €.

Con un intervento di riqualificazione energetica autoliquidante, senza alcun aumento della propria rata condominiale, il condomìnio può risparmiare oltre il 32% sulla propria spesa energetica equivalente a più di 8.000 € all’anno.

Questo risultato si ottiene esclusivamente realizzando una Diagnosi Energetica preventiva, l’unico strumento in grado di identificare e quantificare gli sprechi, prima, e di indicare come e dove è necessario intervenire per risolvere lo spreco seguendo il criterio della “massima resa con la minor spesa”.


SERVIZI & MONITORAGGIO

ECOndominio ha scelto la formula contrattuale EPC

CONTRATTO di Rendimento Energetico (EPC)
È il contratto con il quale un soggetto “fornitore” si obbliga al compimento di una serie di servizi e di interventi integrati volti alla riqualificazione e al miglioramento dell’efficienza di un sistema energetico di proprietà di altro soggetto “beneficiario”, verso un corrispettivo correlato all’entità dei risparmi energetici (preventivamente individuati in fase di analisi di fattibilità) ottenuti in esito all’efficientamento del sistema.

Diversamente da un normale contratto di appalto, nel Contratto di Rendimento Energetico (che ha trovato attuazione in Italia con il D.lgs. n. 115/2008) l’oggetto del contratto si sostanzia nell’individuazione, progettazione e realizzazione di un livello di efficienza energetica tale da consentire un preciso risparmio di spesa sulla bolletta energetica del cliente. Risparmio che viene GARANTITO dal General Contractor.

MONITORAGGIO
Per garantire la prestazione del nuovo sistema energetico è fondamentale monitorarlo nel tempo. Nei 10 anni successivi all’intervento di efficientamento, i si impegna a manutenere il sistema al fine di garantirne il corretto funzionamento e la medesima prestazione così che il condòmino potrà contare sul risparmio conseguito per coprire l’investimento. Ad assicurarsi di non dover sostenere ulteriori costi imprevisti, vengono in aiuto le assicurazioni decennali: Kasko e decennale postuma.